“ I NO CHE FANNO CRESCERE “

E

“ COME AIUTARE I FIGLI A OBBEDIRE “

Il 28 novembre e il 5 dicembre si sono svolti nel salone della Scuola dell’Infanzia, due incontri molto interessanti con don Sergio Chiesa intitolati: “I NO CHE FANNO CRESCERE” e “COME AIUTARE I FIGLI A OBBEDIRE”, offrendoci un valido aiuto per risolvere i piccoli problemi quotidiani nei rapporti con i nostri figli.

Spesso dire NO è molto difficile, ma il rifiuto è in realtà parte fondamentale delle relazioni tra genitori e figli, rendendo forti entrambe le parti.

Le situazioni in cui noi, padri e madri, siamo più frastornati sono probabilmente quelle in cui sentiamo di dover dire di no e temiamo di farlo convinti che il rifiuto possa avere conseguenze drammatiche sulla serenità dei nostri figli. Eppure le piccole frustrazioni fanno parte della vita, aiutano a sopportare le avversità e a superare le cose negative del nostro cammino. Un no detto al momento giusto può essere il punto di partenza per una crescita equilibrata e felice.

I no possono stimolare il bambino a contare su se stesso e sviluppare le proprie capacità per affrontare i problemi, per imparare a “saltare” un ostacolo, diventando così strumento educativo a patto che siano basati su ragionevolezza e coerenza delle negazioni: che seguano la regola del “buon senso” senza fare l’errore di dire no all’inizio per poi cedere e concedere tutto perché stremati dai capricci.

Educare i figli è un compito difficile e bisogna aiutarli a rispettare le regole qualunque esse siano senza nessuna eccezione.

Bisogna responsabilizzare i figli anche su piccole cose, stimolarli alla vita, lodare sempre le cose positive che fanno anche se possono sembrare a volte banali, insegnare loro a essere fedeli, a mantenere gli impegni presi e a pagare i propri errori.

Tutto questo funzionerà se entrambi i genitori saranno coerenti e complici fra loro: se uno dei due è l’anello debole della catena, i figli tenderanno ad approfittarsene e a manipolare la situazione a proprio vantaggio.

Genitori non si nasce, si diventa. E’ un cammino difficile in questa società permissiva dove vige la regola del “tutto e subito”. I figli ci mettono continuamente alla prova e sta a noi genitori educarli ad obbedire alla vita.

Don Sergio Chiesa ci ha insegnato l’estrema importanza del NO che detta regole e limiti, sottolineando che le negazioni sono i miglior allenamenti ai problemi della vita futura.